Feb'09: Al debutto Unico 2009 Persone Fisiche
Novità su bonus famiglia, Irap e interessi passivi

Pronta la versione definitiva di Unico 2009 Persone Fisiche, con le relative istruzioni, disponibile da oggi sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.gov.it. Nel modello di dichiarazione unificata dei redditi, che interessa circa 11milioni di contribuenti e fa riferimento al periodo d’imposta 2008, debuttano le novità della manovra “anti-crisi” e della finanziaria 2009. Tra queste, nel Fascicolo 1, un posto di rilievo spetta al bonus straordinario previsto a sostegno delle famiglie a basso reddito, a favore dei cittadini residenti in Italia che nel 2008 hanno conseguito principalmente redditi di lavoro dipendente e di pensione.

Tra le altre novità la più rilevante riguarda l’esclusione dell’Irap dalla dichiarazione unificata. Da quest’anno, infatti, il modello Irap dovrà essere presentato in forma indipendente direttamente alla Regione o alla Provincia autonoma dove si trova il domicilio fiscale del contribuente. Spazio nel modello anche all’imposta sostitutiva pari al 10 per cento, imposta questa che si applica sulle somme erogate per prestazioni di lavoro straordinario ai dipendenti del settore privato.

Queste le novità sul versante delle detrazioni:

 

riguardo i mutui, tema caldo, è stato innalzato a 4 mila euro il limite di detraibilità per gli interessi passivi;

sono state introdotte alcune detrazioni del 19% riconosciute per le spese di formazione e autoaggiornamento dei docenti, per gli studenti universitari fuori sede anche nel caso di spese sostenute per canoni relativi a contratti di ospitalità, per il riscatto della laurea dei familiari fiscalmente a carico e per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico;

sono, inoltre, confermate le detrazioni fiscali del 55% delle spese per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio e del 36% per le spese di ristrutturazione;

per i frigoriferi e i congelatori è prevista una detrazione del 20% in caso di sostituzione, che si applica anche all’acquisto di motori ad elevata efficienza e di variatori di velocità;

infine, la finanziaria 2009 ha riproposto la detrazione del 19% per le spese sostenute dai genitori per il pagamento delle rette degli asili nido.

 

Ulteriori novità per imprese e “contribuenti minimi”:

tra le modifiche più rilevanti del Fascicolo 2, nel quadro RT è prevista la gestione delle plusvalenze esenti a seguito della riforma della manovra d’estate;

nello stesso riquadro è stata, inoltre, inserita la sezione per la rivalutazione delle partecipazioni e la sezione per la gestione della plusvalenza da assoggettare a imposta sostitutiva del 20 per cento derivante dalla cessione di quote di partecipazione in fondi immobiliari a ristretta base partecipativa o familiari;

per quanto riguarda le novità del Fascicolo 3, debutta il quadro CM dedicato a chi, nel 2008, si è avvalso del regime dei "contribuenti minimi" previsto dalla legge finanziaria 2008;

all’interno dei quadri RF e RG, sono stati recepiti, infine, i provvedimenti legislativi che hanno interessato la disciplina del reddito d’impresa, con particolare riguardo alle norme che hanno introdotto la deducibilità delle spese di rappresentanza nel periodo d’imposta di sostenimento se rispondenti ai requisiti di inerenza e congruità stabiliti con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 19 novembre 2008, anche in funzione della natura e della destinazione delle stesse, del volume dei ricavi dell’attività caratteristica dell’impresa e dell’attività internazionale dell’impresa. Sono comunque deducibili le spese relative a beni distribuiti gratuitamente di valore unitario non superiore a euro 50.



INSERITO DA:

administrator

ETSI Nazionale
Via Tagliamento, 9 - 00198 Roma
tel 06/85357370
mail info@etsicisl.it