Feb'09: Turismo: le nuove vacanze degli italiani
Milano,22 febbraio 2009

Gli italiani non rinunciano ai viaggi ma in tempo di crisi economica scelgono, il piu' delle volte, vacanze alternative a quelle tradizionali. E' quanto si rileva incrociando i dati diffusi durante il Bit (Borsa Internazionale del Turismo) che si e' chiusa alla Fiera di Rho Pero. Risultati positivi sul turismo in quasi tutte le regioni: si va dal piu' 7,25% della Puglia al -2% dell'E.Romagna. In Italia la Toscana resta la regione preferita (15,2%). Tuttavia le imprese recettive denunciano una perdita, tra il 2008 e il 2007, di quasi un miliardo di euro con la conseguenza di mettere a rischio 40.000 posti di lavoro. Gli italiani, ma anche gli stranieri, infatti, prediligono sempre di piu' mete alternative per i loro soggiorni, come gli agriturismi, i bed and breakfast, lo scambio di alloggio. Ma anche i viaggi in camper. Il divario tra arrivi e presenze conferma poi che i soggiorni diventano di anno in anno piu' brevi. Si parte piu' spesso, ma si sta fuori casa per un numero inferiore di giorni. Cambia anche il sistema per scegliere le vacanze. Le agenzie di viaggio sono nettamente superate da Internet. I consigli dei tour operator influenzano il 4,4% dei vacanzieri, che al 15,2% preferiscono scegliere dopo aver navigato online. Al primo posto (41%) come canale di influenza per la scelta del soggiorno, restano comunque i racconti di parenti e amici.

(ANSA)

 



INSERITO DA:

administrator

ETSI Nazionale
Via Tagliamento, 9 - 00198 Roma
tel 06/85357370
mail info@etsicisl.it