Mar'09: Invito alle mostre


Storia, leggenda che non si è conclusa con  le Idi di marzo ma continuerà nei secoli: il mito di Giulio Cesare. Per celebrarlo è stata allestita una mostra a Roma, al Chiostro del Bramante: “Giulio Cesare, l’uomo, le imprese, il mito” che rimarrà aperta fino al 3 maggio. Per chi non l’ha ancora visitata c’è tutto il tempo che si vuole, ma non bisogna perderla.

E’ così moderno questo “mito” da far venir voglia di rivisitare tutta la sua storia per poter carpire dalle sue gesta insegnamenti e atti; non le “favolose” gesta  delle  guerre combattute poiché non è questa la sede per parlarne, ma scoprire la sua voglia di concordia, quella voglia di chiudere il libro delle vendette e lavorare per la pace. Di quanta pace hanno bisogno e sete i nostri giorni? Non basta rivisitare i “Commentari” per capire anche che tempra di scrittore era.  Potrebbe essere un grande spunto per meditare e non solo. Anche riscattare questa straordinaria personalità spesso additata come un tiranno sanguinario che rispondeva allo spirito dei tempi. Altrettanto vero è che anelava ad una “democratica dittatura”, se così ci possiamo esprimere. Sapeva di congiure di palazzo, sapeva che  il fato incombeva drammaticamente su di lui ma aveva deciso di non ostacolarlo.

Darwin 1809-2009 – Palazzo delle Esposizioni, Roma Via Nazionale, fino al 3 maggio

Madre terra, sempre al Palazzo delle Esposizioni fino al 29 marzo. La mostra è organizzata dal National Geographic Italia, attraverso un percorso che parte dall’Africa e si snoda fino alle Americhe, Asia, Europa, e Oceania, evidenziando i problemi da affrontare per stoppare i danni che facciamo alla Madre Terra  e la speranza di migliorarne le condizioni attuali.

 

Al Complesso del Vittoriano, Via S.PIETRO  in Vincoli fino al 29 giugno, si potrà ammirare la mostra su  GIOTTO:  I capolavori del Trecento con il contributo di opere fatte arrivare da tutto il mondo e ovviamente da tutta Italia. La mostra vuole celebrare e sottolineare l’assoluto peso che  Giotto  ha avuto nella pittura  nei secoli XIII e XIV, soprattutto innovando quest’arte e influenzando i secoli avvenire. Si potranno ammirare fra le 150 opere, il grande polittico con “Madonna , Bambino e Santi”, gli “Apostoli Pietro Paolo”, e tante altre opere, a cui fanno cornice autori come Nicola e Giovanni Pisano, Cimabue, Taddeo Gaddi, Ambrogio Lorenzetti.



INSERITO DA:

administrator

ETSI Nazionale
Via Tagliamento, 9 - 00198 Roma
tel 06/85357370
mail info@etsicisl.it