Ott '09: I conti degli italiani tornano sempre meno
Redditi in calo, imposte in crescita. Uno studio CISL

Italiani sempre più in crisi: il reddito medio nel 2008 s'è fermato a 21,6 mila euro, +3,1% contro il +3,3% del 2007. In aumento il peso delle imposte, con il fiscal drag raddoppiato. È la sintesi della fotografia di Cisl e Caaf Cisl basata sulle dichiarazioni dei redditi del 2008.

Il peso maggiore del trend negativo ricade sui dipendenti, +3% nel 2008 contro il +4,2% del 2007. Va male anche per chi è già in pensione, con un reddito medio che non arriva a 17 mila euro.

Tra i dipendenti i minori incrementi si sono registrati nel Nord Est, +0,2%, e nel Nord Ovest, +0,4%. Tra i pensionati il quadro peggiore tocca sempre al Nord Est, -1,3%, ed al Mezzogiorno, -1,2%.

Si fa sentire la pressione fiscale, con un'imposta media pari a 3.836 euro, 191 in più rispetto al 2007 con un aumento del 5,4%. E a incidere c'è soprattutto il fiscal drag, aumentato nel 2008 di 119 euro. Il drenaggio fiscale nel 2007 aveva determinato una crescita media dell'imposta di 63 euro.

La distribuzione dei redditi dei lavoratori dipendenti e dei pensionati continua ad essere una nota dolente: l'82% dei lavoratori dipendenti dichiara un reddito compreso tra i 10 e i 35 mila euro. E qui, occorre ricordare, parliamo di redditi con ritenuta alla fonte, quindi purtroppo assolutamente reali. La distribuzione del reddito dei pensionati abbassa ancora il livello: tra i 5 e i 25 mila euro.


INSERITO DA:

administrator

ETSI Nazionale
Via Tagliamento, 9 - 00198 Roma
tel 06/85357370
mail info@etsicisl.it