Nov '09: Trattato Ue, il presidente ceco Klaus ha firmato
Superato l’ultimo scoglio per la ratifica definitiva

Praga, 03 novembre 2009


Il presidente ceco Vaclav Klaus ha firmato il Trattato di Lisbona. Entrerà in vigore a dicembre o a gennaio, ha affermato il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso in una intervista alla Reuters Tv.

Il testo modifica i trattati istitutivi dell'Unione europea e della Comunità europea.

-         Il Trattato di Lisbona che dovrebbe entrare in vigore entro la fine dell'anno è il testo che modifica i trattati istitutivi dell'Unione europea e della Comunità europea, adattando i meccanismi di funzionamento della vecchia Ue alle necessità di una Unione che oggi conta 27 membri.

Di seguito le principali novità previste dal nuovo Trattato.

- PRESIDENTE DEL CONSIGLIO: viene creata la figura del Presidente permanente, nominato dal Consiglio europeo, con un mandato di due anni e mezzo rinnovabile una sola volta.

- ALTO RAPPRESENTANTE POLITICA ESTERA: 'Mister Pesc' è quasi un 'ministro degli Esteri' che avrà il duplice 'cappello' di vicepresidente della Commissione e capo della diplomazia europea.

( Per la scelta del primo presidente permanente dell'Ue e dell'Alto rappresentante per la politica Estera (Mr Pesc), carica per la quale e' in pista Massimo D'Alema, il rush finale e' ormai al via ).

- PARLAMENTO EUROPEO: attraverso l'estensione del campo di applicazione della codecisione, avrà il potere di bocciare le decisioni di Consiglio e Commissione in settori delicati come la giustizia, l'immigrazione, i trattati internazionali e il bilancio. Gli eurodeputati saranno al massimo 751 (l'Italia passerà da 78 a 73).

- SISTEMA DI VOTO: la necessità dell'unanimità viene fortemente ridimensionata pur rimanendo in alcuni settori chiave, come il fisco e la difesa. Le decisioni nel Consiglio verranno prese con un sistema di voto a doppia maggioranza (55% dei Paesi che rappresentano il 65% della popolazione). Il nuovo metodo entrerà, però, in vigore in maniera completa solo dal 2017 (dal 2014 in maniera parziale).

- MEMBRI DELLA COMMISSIONE: dal 2014 non ci sarà più un commissario per Paese, ma un numero pari a due terzi degli Stati membri, che così saranno presenti nell'esecutivo comunitario a rotazione.

- PERSONALITA' GIURIDICA: per la prima volta nella sua storia, l'Ue avrà una propria personalità giuridica e potrà quindi firmare i Trattati internazionali.

- CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI: incorporata nel Trattato tramite una articolo, diventerà vincolante per tutti, ma non per Regno Unito, Polonia e Repubblica Ceca che hanno e chiesto e ottenuto un'esenzione.



INSERITO DA:

administrator

ETSI Nazionale
Via Tagliamento, 9 - 00198 Roma
tel 06/85357370
mail info@etsicisl.it