Feb '10: Occupazione femminile, avanza la procedura d'infrazione UE contro l'Italia
Non ancora comunicato il recepimento della direttiva UE sulle discriminazioni nel lavoro

L'Italia tarda a comunicare l'avvenuta, sempre che lo sia, traduzione nella propria legislazione nazionale della direttiva europea sulle discriminazioni di genere nel mondo del lavoro e l'Unione Europea, che ha giĆ  aperto in proposito una procedura d'infrazione, passa al secondo atto, ovvero un ulteriore avanzamento della stessa procedura con la quale ci si contesta, in soldoni, di non rispettare la normativa europea. Il nostro Paese ha ora due mesi di tempo per rispondere alle osservazioni di Bruxelles.




INSERITO DA:

administrator

ETSI Nazionale
Via Tagliamento, 9 - 00198 Roma
tel 06/85357370
mail info@etsicisl.it